Progetto “Giovani protagonisti”, Lecco 2021-2022

Per l’anno scolastico 2021/22, consapevole delle difficoltà generate dal periodo pandemico, la Fondazione Sinderesi ha deciso di potenziare la propria offerta formativa a favore delle nuove generazioni. L’isolamento sociale, la mancanza di occasioni in cui sentirsi protagonisti e quindi proiettarsi con fiducia e responsabilità verso l’adultità, hanno riproposto con urgenza la necessità di progettare ed organizzare percorsi virtuosi indirizzati agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, i più penalizzati dall’esperienza della DID.

È nato così il progetto :

GIOVANI PROTAGONISTI

Il coraggio di raccogliere le sfide del mondo contemporaneo

Il progetto, oltre a prevedere i consueti laboratori formativi per studenti e docenti e la serata finale:

  • Primo laboratorio (gennaio 2022) – “Prendiamoci cura della terra: l’emergenza climatica”
  • Secondo laboratorio (febbraio 2022) – “Gettiamo ponti e diffondiamo la pace: i diritti umani e le migrazioni”
  • Terzo laboratorio (marzo 2022) – “Costruiamo un mondo equo e solidale: l’etica del business”
  • Serata aperta a tutta la cittadinanza (aprile/maggio 2022)

propone una mostra didattica dal titolo “I volti del coraggio – Giovani che hanno provato (e provano) a cambiare il mondo”, che si avvarrà della collaborazione del giornalista, scrittore e curatore di mostre Gerolamo Fazzini.

Focalizzandosi su alcune dimensioni del servizio alla polis, la mostra propone un percorso alla scoperta di giovani di ieri e di oggi che si sono distinti per il loro impegno di solidarietà, cittadinanza attiva, passione per gli altri, in alcuni casi pagando un prezzo molto alto: l’ostilità dei potenti, il carcere o, addirittura, il sacrificio della vita stessa.

Per questa ragione, la mostra enfatizza la dimensione del coraggio come un tratto essenziale della cittadinanza attiva, in quanto spesso è chiesto – a chi si batte per la giustizia, la libertà e la solidarietà – di affrontare forti resistenze. Si tratta quindi di imparare ad andare “in direzione ostinata e contraria”.

Gli studenti delle varie scuole lecchesi, in base agli indirizzi di studio, saranno impegnati a mettere a frutto i propri talenti progettando e realizzando un’opera destinata sia ai propri coetanei che all’intera cittadinanza.

INDIETRO