Formazione con l’Africa

Al mondo non siamo da soli. I processi di globalizzazione hanno ormai evidenziato quanto l’umanità rappresenti un’unica famiglia, fatta di molti popoli e culture. La potenza dei mezzi tecnologici ci ricorda quotidianamente che il futuro della Terra dipenderà da quanto si imparerà a conoscersi, comprendersi, rispettarsi e reciprocamente condividere le mutue risorse, materiali e spirituali.

Nel suo impegno per una buona formazione delle nuove generazioni, Fondazione Sinderesi sceglie di proporre alle famiglie e agli insegnanti un cammino di conoscenza e mutuo sostegno con omologhi africani; in particolare collaborando con la rete delle scuole cattoliche della diocesi di Sikasso, nel sud del Mali, nell’Africa nord-occidentale. Quest’ultimo è significativamente un paese a maggioranza islamica in cui, inclusivamente, la Chiesa Cattolica, con i suoi istituti scolastici, offre a tutti, senza discriminazione, un’eccellente possibilità di formazione, contribuendo così efficacemente alla costruzione del comune bene sociale.

La scoperta dei reciproci modelli formativi, lo scambio di informazioni sul vissuto, italiano e maliano, aiuterà a sentirsi cittadini del mondo; permettendo agli italiani uno sguardo diretto su un paese molto giovane, da cui ricevere stimoli per il futuro, e ai maliani di condividere quelle possibilità economiche e tecniche che i loro coetanei desiderano così mettere a disposizione. Una formazione insieme: africani ed europei, per un arricchimento reciproco ed una comune responsabilizzazione verso i destini dell’umanità.

IL PROGETTO: MALI / ITALIA

Il progetto, avviato nel 2021, coinvolge la scuola cattolica secondaria di primo grado della città di Sikasso ed è rivolto agli studenti maliani tra i 13 e i 16 anni che iniziano a imparare la lingua inglese. L’apprendimento di questa lingua, infatti, consente agli studenti maliani e italiani di poter comunicare tra loro, stimolandosi a vicenda in un percorso formativo, arricchito dallo scambio delle rispettive esperienze e culture.

Avvalendoci della stretta collaborazione con la Diocesi di Sikasso e con il personale scolastico in loco, garantiamo il nostro intervento attraverso:

  1. BORSE DI STUDIO per gli studenti (la retta scolastica annua per ogni studente è di € 92);
  2. MATERIALE SCOLASTICO (libri, penne, matite, quaderni, prodotti di cartoleria);
  3. STRUMENTI INFORMATICI per le classi (computer e/o tablet, accesso alla rete Internet).

Il progetto vede inoltre il coinvolgimento degli studenti dell’IIS “G. Bertacchi” di Lecco a cui è stata rivolta una duplice proposta:

  1. in via sperimentale, si è attivata una corrispondenza tra gli studenti di una classe seconda e i loro coetanei della scuola media di Sikasso. L’esperienza, oltre a rafforzare l’identità degli studenti italiani e maliani quali “cittadini del mondo”, valorizzando le differenze come fonte di arricchimento reciproco, costituisce inoltre una valida occasione per affinare le competenze linguistiche. La frequenza e la modalità  con cui il progetto formativo proseguirà nei prossimi mesi verranno stabilite dagli insegnanti e dai referenti di entrambe le scuole, in base alle esigenze logistiche e organizzative di ciascuna.
  2. gli studenti e gli insegnanti hanno contribuito negli ultimi due anni scolastici ad una raccolta fondi destinata a questo progetto, sia in modo spontaneo che con iniziative ad hoc, come il torneo di pallavolo Memorial Camilla Panzeri, in ricordo di una ex alunna dell’Istituto appassionata di sport e prematuramente scomparsa.

COME SOSTENERE IL PROGETTO

Ci sono molti modi per sostenere il progetto!

  • Con una donazione personale che possa garantire progetti di lungo periodo.
  • Aderendo a specifici eventi di raccolta fondi che Fondazione Sinderesi propone in occasione del Natale e della Pasqua. Con un’opera condivisa di carità, i fondi verranno devoluti per l’acquisto di dispositivi informatici della scuola di Sikasso. Aiutaci a coinvolgere amici e famiglie per consentire a più studenti e insegnanti di lavorare con gli strumenti adeguati. A conclusione di ciascuna raccolta, puntualmente terremo aggiornati i sostenitori dei progressi raggiunti.
  • Scegliendo gli auguri solidali: scrivendoci un’email, potrai creare auguri personalizzati per un compleanno, un anniversario o un evento importante. La Fondazione invierà un biglietto virtuale che potrai anche stampare: è il nostro certificato di solidarietà, da dedicare a una persona importante con cui attestare che il tuo regalo è far crescere un intervento concreto in Africa.

Per sostenere economicamente il progetto, si potrà contribuire mediante bonifico, specificando la causale “Formazione con l’Africa” inserendo la propria email per ottenere la ricevuta.

L’andamento del progetto sarà costantemente monitorato dai referenti della Fondazione e beneficerà della collaborazione di padre Benoit Dembele, sacerdote maliano, che assicurerà i contatti con la scuola, gestirà i rapporti con i referenti della diocesi di Sikasso e si renderà disponibile per un incontro di presentazione con i soggetti interessati. L’andamento della raccolta fondi sarà pubblicato e aggiornato in questa pagina.

Per maggiori informazioni, contattaci all’indirizzo di posta elettronica info@fondazionesinderesi.org!

I PRIMI RISULTATI

La raccolta fondi di Natale 2021 ha permesso di acquistare in loco 2 computer (ciascuno con relativi accessori, stampante e inverter) e 2 connessioni annuali ad internet (v. lettera di ringraziamento), nonché di inviare dall’Italia 3 PC usati ma perfettamente funzionanti.

Già da inizio 2022 gli studenti di Lecco e di Sikasso hanno iniziato a scriversi email presentando se stessi, le proprie famiglie, la quotidianità e i progetti di vita, avviando così un percorso di conoscenza reciproca e cogliendo l’occasione per approfondire la lingua inglese e l’uso dei mezzi informatici.

Dopo i primi scambi di email, il 19 maggio 2022 gli studenti della scuola cattolica di Sikasso e dell’Istituto Bertacchi di Lecco hanno organizzato, in presenza di padre Benoit e dei professori che hanno contribuito all’iniziativa, una videocall per conoscersi uno ad uno, parlare e congratularsi reciprocamente per il percorso formativo condotto fino a quel momento.

La studentessa Anna Giuliani (classe 2 A SUL) ha così condiviso l’esperienza:

“Un ponte tra la scuola Bertacchi di Lecco e la città di Sikasso in Mali.

Una connessione virtuale che ha legato quest’anno Italia e Mali dove alunni con età, cultura e tradizioni diverse si sono potuti incontrare tutti nello stesso schermo.

Nel primo quadrimestre dell’anno scolastico 2021-22, come lavoro di educazione civica, inizialmente noi ragazze di 2A SUL abbiamo affrontato quello che è il problema dell’istruzione in Mali. Per approfondire la questione abbiamo incontrato due volte tramite Meet don Benoit Dembele, un prete proveniente dal Mali che da quattro anni vive in Italia e che ci ha raccontato la sua esperienza in una scuola multiculturale di Sikasso in Mali.

Il lavoro è proseguito con la realizzazione e poi la presentazione di powerpoint, attraverso cui abbiamo confrontato quello che è il sistema scolastico in Mali, in Italia e in Inghilterra. Da ciò sono emerse moltissime delle problematiche che affrontano i bambini maliani giornalmente, tra le quali problemi a livello strutturale, di materiale per lo studio, di condizioni igieniche e tanti altri.

Don Benoit, referente di questo progetto che è stato portato avanti anche successivamente, ci ha parlato a lungo del Mali, suscitando in noi molta curiosità e soprattutto facendoci capire che in altre parti del mondo il diritto allo studio non è garantito.

Nel secondo quadrimestre c’è stata la possibilità reale di creare un vero e proprio “ponte” tra la nostra realtà e quella dei ragazzi del Mali. Don Benoit giovedì 19 maggio 2022 ha avuto l’occasione di recarsi qui a scuola e insieme a lui abbiamo affrontato nuovamente tematiche riguardanti la situazione in Mali poi, anche se con grandi fatiche e molta preparazione, siamo riusciti a collegarci con la scuola cattolica e multiculturale di Sikasso.

Lo scopo di questo lavoro è da una parte aiutare e supportare nel nostro piccolo i ragazzi maliani ma anche, attraverso l’incontro tramite Meet, vivere un’esperienza diversa che rappresenta la messa in atto di quello che è stato il nostro lavoro di informazione sull’istruzione del primo quadrimestre.

Lucia Galavresi (classe 2 A SUL) racconta anche: “Durante la terza ora ci siamo collegati con il computer direttamente con la scuola di Sikasso, dove abbiamo conosciuto quasi personalmente questi ragazzi, che erano al loro primo Meet. Per l’occasione abbiamo fatto sentire loro una canzone ‘tipica’ del nostro Paese, “Felicità”, ed eravamo tutti felici e spensierati; infine a loro abbiamo mostrato delle emoji e abbiamo insegnato a pronunciare alcune parole in italiano e loro le hanno ripetute con tanto entusiasmo e voglia di imparare; poi sono stati loro ci hanno cantato con forza l’inno tipico del Mali, dopo di che il loro professore ci ha spiegato il motivo di fondo del testo in inglese.

Sempre il 19 Maggio 2022, presso l’Istituto Bertacchi, si è tenuta la finale del torneo di pallavolo in memoria di Camilla Panzeri, che ha permesso la raccolta di fondi sufficienti a finanziare 11 borse di studio per i ragazzi della scuola cattolica di Sikasso.

La raccolta fondi di Natale 2022 ha invece ha permesso di finanziare 10 borse di studio, stabilire una connessione WiFi e prolungare la connessione a internet della scuola (v. lettera di ringraziamento). A questa raccolta si sono aggiunti i contributi derivanti della seconda edizione del torneo di pallavolo “Memorial Camilla Panzeri”, la cui finale si è conclusa il 10 maggio.

L’infrastruttura informatica ha permesso, oltre a continuare lo scambio di messaggi tra i ragazzi, di approntare 4 collegamenti video:

  • 2 collegamenti ,utilizzando come lingua veicolare l’inglese, con una classe terza del liceo delle Scienze Umane Base (stessa class con cui il progetto aveva avuto inizio nel 2022) per confrontarsi su analogie e differenze nel modo di vivere, in contesti di vita molto differenti, le stesse emozioni che accomunano l’adolescenza;
  • 2 collegamenti, utilizzando come lingua veicolare il francese, con una classe terza del liceo delle Scienze Umane – Economico Sociale (classe che ha aderito per la prima volta al progetto), nel quale presentarsi e iniziare a descriversi a vicenda come si svolgano le giornate tipo degli studenti in Mali ed in Italia.

Anche a Natale 2023 la Fondazione si impegna con una raccolta fondi per proseguire nel progetto. Il ricavato della raccolta natalizia (c’è tempo fino all’Epifania!), unita ai contributi della terza edizione del torneo di pallavolo “Memorial Camilla Panzeri”, saranno impiegati per prolungare la connessione internet e finanziare nuove borse di studio per i ragazzi di Sikasso.